Le risposte del sindaco e dell’Asl di Napoli al 3-0 a tavolino

Le risposte del sindaco e dell’Asl di Napoli al 3-0 a tavolino

Non hanno tardato ad arrivare le risposte del sindaco di Napoli e dell’Asl dopo la sentenza del giudice su Juve-Napoli.

«Juve-Napoli: chi ama lo sport ed è sportivo vince sul campo, ecco perché è sgradevole il 3-0 a tavolino, indipendentemente dalla forma ed a maggior ragione ai tempi della pandemia dove l’etica viene prima della regola. Può anche vincere la legalità formale ma perde la giustizia». Questo il tweet del sindaco Luigi De Magistris in risposta alla decisione del giudice Mastrandrea.

Anche l’Asl ha risposto, lo ha fatto tramite il suo direttore generale D’Amore, anche lui con un tweet dall’account Kiss Kiss di Napoli, ecco il tweet: “#JuventusNapoli, dg Asl #Napoli 2 Nord D’Amore: “Dopo aver ricevuto comunicazione della positività di Zielinski è scattato l’isolamento fiduciario. Con la citata Pec della domenica delle ore 14.13 abbiamo solo esplicato ciò che era già evidente quando c’è isolamento: il #Napoli non avrebbe potuto raggiungere #Torino o qualsivoglia città. Già nelle Pec dei giorni precedenti era inteso che non si sarebbe potuto violare l’isolamento disposto. La Pec della domenica non aveva intenzione di assumere “valenza incidente e connotati prescrittivi chiari”. Era una semplice spiegazione di quanto giá inteso nelle Pec e nelle comunicazioni precedenti“.

Intanto il Napoli sta già preparando la strategia per il ricorso. Il tempo stabilito per presentarlo è di 20 giorni.

Lascia un commento